Loading...
Sydne Rome2019-06-26T19:14:00+00:00

Project Description

SYDNE ROME

Sydne Rome è una showgirl e attrice statunitense naturalizzata italiana. Ha girato il primo film a soli 17 anni. Si è trasferita in Europa, stabilendosi soprattutto in Italia, a partire dagli anni settanta ed ha proseguito la carriera di attrice talvolta affiancandola anche ad esperienze in televisione, come A tutto gag di Romolo Siena del 1980 o Quo vadiz? di Maurizio Nichetti. Di entrambe le trasmissioni incise la sigla finale: per Quo vadiz? cantò ed incise la sigla “Io amo l’amore”, per A tutto gag cantò ed incise la sigla “Angelo prepotente” scritta da Claudio Mattone che si rivelò un ottimo successo commerciale tanto da essere tradotta anche per il mercato sudamericano col titolo “Angel prepotente” e per il mercato anglofono col titolo “For you”. Nel 1973 si è sposata con Emilio Lari. Fra le pellicole cinematografiche di maggior rilievo Che?, di Roman Polański, del 1972 e “Gigolò”, nel 1978 accanto a David Bowie. Nel 1983, sull’onda del successo negli Stati Uniti di Jane Fonda, lanciò in tutta Europa un corso di ginnastica aerobica. Personaggio poliedrico e poliglotta, è una delle poche in Europa che abbia lavorato con successo e con padronanza della lingua in numerosi paesi, dall’Italia alla Germania, dalla Francia alla Gran Bretagna. Ha posato nuda per la rivista Playboy. Dall’87 è sposata con Roberto Bernabei, celebre geriatra e figlio dell’ex direttore generale della Rai Ettore Bernabei. Nel 1994 presenta per Raiuno il programma Ciao Italia su testi di Marco Di Tillo. Negli anni 2000 si è dedicata a varie fiction televisive, tra cui Papa Giovanni e San Pietro. Ha partecipato inoltre al telefilm Don Matteo, interpretando due ruoli: nel 2001 quello di Marisa Morante in un episodio della seconda stagione (dal titolo Scherzare col fuoco); a partire dal 2009, invece, quello ricorrente della preside Susi Dallara in vari episodi della settima serie, della quale tornerà a vestirne i panni anche nelle serie successive. Torna al cinema nel 2007 ne Il nascondiglio di Pupi Avati, film che segna il ritorno del regista emiliano al genere gotico. Nel 2010 interpreta il ruolo di Sheyla, una delle componenti del duo Lymnos, nel film Il figlio più piccolo, scritto e diretto da Pupi Avati. L’altra componente è Fiamma, ruolo interpretato da Laura Morante.
Ebbe un grave incidente stradale, con conseguente paresi di parte del viso. Nel 2014 viene diretta a teatro dal regista Antonio Salines portando in teatro per la prima volta uno spettacolo che ripropone le tematiche del film di Robert Aldrich Che fine ha fatto Baby Jane?

Cinema

  • Alcune ragazze lo fanno, regia di Ralph Thomas (1969)
  • Vivi o preferibilmente morti, regia di Duccio Tessari (1969)
  • La ragazza di latta, regia di Marcello Aliprandi (1970)
  • Ciao Gulliver, regia di Carlo Tuzii (1970)
  • Così sia, regia di Alfio Caltabiano (1972)
  • Che?, regia di Roman Polański (1972)
  • Le ultime ore di una vergine, regia di Gianfranco Piccioli (1972)
  • Reigen, regia di Otto Schenk (1973)
  • Mamma mia è arrivato così sia, regia di Alfio Caltabiano (1973)
  • La sculacciata, regia di Pasquale Festa Campanile (1974)
  • L’arrivista, regia di Pierre Granier-Deferre (1974)
  • Il ragno, regia di Luigi Cozzi (1975)
  • La testa del serpente, regia di José Gutiérrez Maesso (1975)
  • Il pericolo è il mio mestiere, regia di Claude Makovski (1975)
  • Baby Sitter – Un maledetto pasticcio, regia di René Clément (1975)
  • Toccarlo… porta fortuna, regia di Christopher Miles (1975)
  • Umarmungen und andere Sachen, regia di Jochen Richter (1976)
  • 40 gradi all’ombra del lenzuolo, regia di Sergio Martino (1976)
  • Pazzi borghesi, regia di Claude Chabrol (1976)
  • Il mostro, regia di Luigi Zampa (1977)
  • Moi, fleur bleue, regia di Eric Le Hung (1977)
  • Gigolò (Schöner Gigolo, armer Gigolo), regia di David Hemmings (1978)
  • Formula 1 La febbre della velocità , regia di Mario Morra (1978)
  • L’uomo puma, regia di Alberto De Martino (1980)
  • El monstruo, regia di Amaro Carretero e Vicente Rodríguez (1980)
  • La moglie dell’amico… è sempre più… buona, regia di Juan Bosch Palau (1980)
  • Looping – Der lange Traum vom kurzen Glück, regia di Walter Bockmayer e Rolf Bührmann (1981)
  • L’inceneritore, regia di Pier Francesco Boscaro dagli Ambrosi (1982)
  • Messico in fiamme, regia di Sergei Bondarchuk (1982)
  • Arrivano i miei, regia di Nini Salerno (1983)
  • I dieci giorni che sconvolsero il mondo, regia di Sergei Bondarchuk (1983)
  • Romanza final (Gayarre), regia di José María Forqué (1986)
  • Tierra de cañones, regia di Antoni Ribas (1999)
  • Il nascondiglio, regia di Pupi Avati (2007)
  • Il figlio più piccolo, regia di Pupi Avati (2010)
  • Il cuore grande delle ragazze, regia di Pupi Avati (2011)

Televisione

  • A tutto gag, regia di Romolo Siena (1980)
  • Made in Italy (Canale 5, 1982)
  • Quo vadiz?, regia di Maurizio Nichetti (1984)
  • Grand Hotel, regia di Giancarlo Nicotra (1985)
  • L’eredità dei Guldenburg, regia di Gero Erhardt e Jürgen Goslar (1987)
  • Il colore della vittoria, regia di Vittorio De Sisti (1990)
  • Die Hütte am See, regia di Georg Tressler (1991)
  • Tödliches Netz, regia di Vivian Naefe (1994)
  • In the Heat of the Night: Who Was Geli Bendl?, regia di Larry Hagman (1994)
  • L’ispettore Tibbs – episodio Who Was Geli Bendl?, regia di Larry Hagman (1994)
  • Beckmann und Markowski – Im Zwiespalt der Gefühle, regia di Kai Wessel (1996)
  • Padre Pio – Tra cielo e terra, regia di Giulio Base (2000)
  • Lourdes, regia di Lodovico Gasparini (2000)
  • Don Matteo 2 – episodio Scherzare col fuoco (ruolo: Marisa Morante), regia di Leone Pompucci (2001)
  • Angelo il custode, regia di Gianfrancesco Lazotti (2001)
  • Papa Giovanni, regia di Giorgio Capitani (2002)
  • Soraya, regia di Lodovico Gasparini (2003)
  • Rita da Cascia, regia di Giorgio Capitani (2004)
  • Edda, regia di Giorgio Capitani (2005)
  • San Pietro, regia di Giulio Base (2005)
  • Callas e Onassis, regia di Giorgio Capitani (2005)
  • Enrico Mattei – L’uomo che guardava al futuro, regia di Giorgio Capitani (2009)
  • Don Matteo 7 (ruolo: Preside), regia di Giulio Base e Lodovico Gasparini (2009)
  • Don Matteo 8 (ruolo: Preside), regia di Giulio Base, Carmine Elia, Fernando Muraca e Salvatore Basile (2011)
  • Che Dio ci aiuti (ruolo: Elsa Santè) (2012)
  • Anna Karenina (2013)
  • Don Matteo 9 (ruolo: Preside), regia di Monica Vullo, Luca Ribuoli e Jan Maria Michelini (2014)
  • Don Matteo 10 (ruolo: Preside), regia di Daniela Borsese, Monica Vullo e Jan Maria Michelini (2016)
  • Don Matteo 11 (ruolo: Preside), regia di Daniela Borsese, Monica Vullo e Jan Maria Michelini (2018)

Ready? We are listening

CONTACT AND SHARE WITH US CREATIVE IDEAS, INNOVATION, DETERMINATION… AND A BIT OF CRAZYNESS. WHAT’S YOR PROJECT?

CONTACT US
CASTING
Questo sito utilizza cookies di terze parti per rendere migliore la tua navigazione. Ok